Santa Lucia, tutte le curiosità sulla protettrice della vista - EyesON
PREVENZIONE E IPOVISIONE

Santa Lucia, tutte le curiosità sulla protettrice della vista

Il 13 dicembre è il giorno di Santa Lucia, martire cristiana originaria di Siracusa.
La tradizione e la dedizione popolare l’hanno sempre invocata come protettrice della vista per l’etimologia del suo nome dal latino Lux, luce. Ma cosa si sa della storia di questa Santa tanto venerata specie in Sicilia anche se non solo?
EyesON vi svela alcune curiosità.

La Santa non viene festeggiata solo in Italia, lo sapevate?

Viene ad esempio festeggiata nei Paesi del Nord Europa, anche di fede ortodossa, come Russia, Polonia, Finlandia e Danimarca.
In Svezia, ad esempio, è una delle feste più sentite. La tradizione vuole che per portare luce nel buio una ragazza venga fatta vestire di bianco, con in testa una corona di candele accese, e portata in processione con altre ragazze vestite di bianco e uomini vestiti da elfi, donando dolci ai passanti. La tradizione dello scambio di dolci e regali è approdata anche in Italia, in particolare in Lombardia nella zona tra Bergamo e Brescia.
In occasione della Festa di Santa Lucia, l’Ambasciata di Svezia in Italia ha portato il 12 Dicembre a Roma una delle tradizioni più amate del calendario svedese.
Il buio di dicembre in alcuni luoghi simbolo (tra questi Ikea) è stato illuminato dal corteo di Santa Lucia, composto da undici giovani del liceo musicale Nordiska Musikgymnasiet di Stoccolma, che cantano i tradizionali inni natalizi.

Venezia Santa Lucia, la stazione dei treni non si chiama così per caso…

Le spoglie mortali della Santa, martire cristiana di inizio IV secolo durante la persecuzione voluta dall’imperatore Diocleziano, sono custodite nel Santuario di Lucia (anche Chiesa dei Santi Geremia e Lucia) a Venezia. Il luogo di culto principale però è la Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro a Siracusa, in Sicilia.

Gli occhi strappati di Santa Lucia, cosa c’è di vero?

Uno degli episodi più famosi della vita della Santa, e che facile che sia più una leggenda che qualcosa di reale, è quello secondo cui le vennero strappati gli occhi: Lucia, la santa della Luce, è per questo considerata anche colei che protegge i ciechi.

La Festa a Siracusa

Anche quest’anno, a causa della pandemia, Santa Lucia non potrà essere venerata in processione a Siracusa . Ma la festa per la patrona della città non si ferma, con diverse iniziative.
In particolare nel capoluogo siciliano leggenda vuole che nel giorno di Santa Lucia una terribile carestia terminò: navi piene di grano entrarono in porto. Ecco perché in occasione di questa festa la tradizione culinaria prevede di non mangiare alimenti fatti con la farina di frumento. Quindi niente pane classico, ma cereali integrali. E poi rustici, arancini, panelle di ceci, e la cuccia, un dolce a base di grano non molato.

Santa Lucia protettrice anche degli oculisti

Santa Lucia è protettrice dei ciechi, delle malattie degli occhi e degli oculisti.

Leggi anche

Cornea, a Bologna eseguito con successo il primo trapianto con protesi endoteliale artificiale

Ad eseguirlo il Prof. Luigi Fontana, Direttore di Oftalmologia del Policlinico Sant’Orsola e Segretario Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare

Da zero a sei decimi di vista con un intervento di mezz’ora: la storia di una paziente di 76 anni, che torna a vedere da un occhio dopo 5 anni di cecità

La degenerazione maculare è legata ad alcune malattie cardiache

Lo rileva uno studio del Mount Sinai Hospital

I risultati potrebbero contribuire a migliorare lo screening per salvare la vista e prevenire eventi cardiovascolari avversi

La prevenzione è la chiave per vedere il futuro

Sono tre milioni gli italiani a rischio di patologie gravi, servono più risorse e attenzione all’oculistica

In occasione della Giornata Mondiale della Vista, gli occhi sono puntati sulla prevenzione, come ‘unico modo per vedere il futuro’

La rete UICI in Emilia Romagna, al centro le persone con difficoltà visiva e la loro inclusione

Alla scoperta delle sezioni territoriali dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti dell'Emilia Romagna.

Maculopatia, primo impianto di retina artificiale in Italia

Ecco come funziona questo intervento straordinario

L’intervento è nell’ambito di uno studio multicentrico che coinvolge Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti e Italia

Una retina artificiale per la maculopatia degenerativa

La parola al Dott. Marco Andrea Pileri, che ha eseguito l’intervento

Impiantata per la prima volta in Italia una retina artificiale ad un paziente affetto da degenerazione maculare senile

Ricostituito il Comitato Tecnico Nazionale per la Prevenzione della Cecità e dell’Ipovisione

La ricostituzione del Comitato conferma che le attività di Prevenzione della Cecità e dell’Ipovisione sono motivo di attenzione particolare dell’attività di Governo

Il glaucoma non compromette la funzione cognitiva

Una ricerca americana ha stabilito che qualsiasi associazione tra le due potrebbe essere debole o del tutto assente

Perlomeno fino al punto in cui la malattia non compromette in maniera molto importante la vista

Donare la propria voce per un Audiolibro

Al Salone del Libro di Torino l’iniziativa dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI)

L’invito a donare la propria voce per degli audiolibri, per regalare il piacere della lettura a chi non vede

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo