Occhi affaticati, la regola del 20-20-20 funziona davvero - EyesON
DIFETTI VISIVI

Occhi affaticati, la regola del 20-20-20 funziona davvero

Uno studio della Aston University (UK) lo conferma

È stata a lungo raccomandata come un modo per alleviare l’affaticamento degli occhi mentre si lavora davanti allo schermo di un pc.

Ora la regola del 20-20-20 – fare una pausa di almeno 20 secondi, ogni 20 minuti, per guardare qualcosa che si trova ad almeno 20 piedi di distanza, cioè sei metri – è stata confermata dagli studiosi dell’Aston University, in uno studio i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Contact Lens and Anterior Eye, per alleviare alcuni dei sintomi dell’uso prolungato del computer.

Si stima che almeno la metà delle persone che utilizzano regolarmente i computer per lavoro soffra di una qualche forma di affaticamento della vista, con conseguenti problemi alla superficie dell’occhio, tra cui irritazione e secchezza, o problemi come mal di testa o visione offuscata.

Questa è la prima volta che la regola di orientamento del 20-20-20 è stata adeguatamente convalidata.

Lo Studio

I ricercatori hanno avviato lo studio con l’aiuto di 29 partecipanti che soffrivano di sintomi di affaticamento degli occhi. Un software speciale scaricato sui computer portatili dei partecipanti ha utilizzato la fotocamera del laptop integrata sia per verificare se un utente fosse seduto davanti allo schermo sia per monitorare la direzione dello sguardo ogni pochi secondi. Dopo 20 minuti di visualizzazione continua dello schermo, il programma produceva un messaggio in cui si chiedeva agli utenti di riposare per 20 secondi mentre guardavano un obiettivo distante, ad esempio fuori dalla finestra o dall’altra parte di una stanza. Il messaggio non poteva essere rimosso fino a quando l’attività non veniva eseguita correttamente, come misurato automaticamente dall’app di gestione.

I sintomi dell’affaticamento oculare digitale dei partecipanti sono stati misurati prima e dopo due settimane di utilizzo dei promemoria e una settimana dopo il completamento dello studio. I risultati hanno mostrato una marcata diminuzione dei sintomi soggettivi tra cui secchezza, sensibilità aumentata e discomfort visivo che interferivano significativamente con la compliance soggettiva del soggetto, creando un certo disagio durante le ore lavorative.

Leggi anche

Make up per gli occhi, la bellezza non deve compromettere la salute

Intervista ad Amy Gallant Sullivan, creatrice di Eyes are The Story e Direttore esecutivo della Tear Film & Ocular Society (TFOS)

TFOS è leader mondiale nella ricerca e nell’istruzione in materia di salute degli occhi e lavora insieme ai professionisti sanitari di tutto il mondo

Proteggere gli occhi in vacanza

Le indicazioni del Prof. Vincenzo Orfeo (Associazione Italiana di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva – AICCER)

Come possiamo prenderci cura dei nostri occhi dall’acqua salata del mare o dall’esposizione prolungata al sole

TFOS, un punto di riferimento per gli specialisti anche durante la pandemia

Intervista ad Amy Gallant Sullivan, Direttore Esecutivo della Tear Film & Ocular Surface Society, su obiettivi e contenuti del prossimo Workshop in programma a Taormina (ME)

TFOS è leader mondiale nella ricerca e nell’istruzione in materia di salute degli occhi e lavora insieme ai professionisti sanitari di tutto il mondo

Un buon sonno fa bene anche agli occhi

Uno studio sui topi dimostra come la privazione del riposo danneggia le cellule staminali della cornea

Un riposo notturno scarso sia come qualità che come quantità può influenzare gli occhi

Occhi delle donne più a rischio: diagnosi e trattamento precoce le soluzioni

Negli USA aprile è il mese dedicato alla prevenzione delle patologie oculari nelle donne

Dopo i 50 anni, sono le donne a soffrire di occhio secco in percentuale doppia rispetto agli uomini

Vacanze in montagna, gli occhi dei bambini vanno sempre protetti

I consigli del Prof. Francesco Bozzoni Pantaleoni (Ospedale San Filippo Neri, Roma) per prevenire fastidi e disturbi oculari

Attenzione ai raggi solari: non bisogna lasciarsi ingannare anche se la giornata è nuvolosa

Occhi al lavoro, come proteggere la vista

I suggerimenti dell’esperto per combattere l’affaticamento visivo da schermo

Passiamo tante ore davanti agli schermi, soprattutto nelle ore lavorative, ed il benessere dell’occhio ne risente

Ortocheratologia, lenti a contatto la notte contro la miopia

Chi ha un figlio miope o lo è a propria volta, potrebbe averne sentito parlare

Make-up e insidie per gli occhi: come scegliere bene cosa utilizzare

La parola alla Prof.ssa Piera Versura (Tear Film & Ocular Surface Society)

L'uso dei prodotti cosmetici è in crescita anche nella popolazione maschile

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo