Donazione delle cornee e Banche degli Occhi: tutto quel che c'è da sapere - EyesON
MALATTIE DELLA CORNEA

Donazione delle cornee e Banche degli Occhi: tutto quel che c’è da sapere

Intervista alla Dr.ssa Francesca Pateri, Responsabile Qualità Banca degli Occhi ASST di Monza e Segretario SIBO

Donare le cornee è una pratica complessa?
La donazione delle cornee non è una pratica complessa né dal punto di vista del puro prelievo né dal punto di vista della persona che decide in vita di manifestare la volontà di questa scelta.
Infatti è sempre possibile firmare il modulo “dichiarazione di volontà alla donazione” presso la propria Azienda Sanitaria Locale di Riferimento, oppure presso l’Ufficio Anagrafe Comunale al rilascio o rinnovo della Carta d’Identità.
Vi è anche la possibilità di compilare e conservare tra i propri documenti personali il tesserino blu del Ministero della Salute o una delle Donor Card distribuite dalle Associazioni di Settore. Ancora si può compilare l’atto olografo dell’AIDO (Associazione Italiana per la donazione degli Organi) o, infine, ognuno può riportare la propria volontà su un foglio in carta libera firmato e datato, conservandolo privatamente tra i propri documenti.

Fino a che età si può essere donatori?
Non vi sono limiti di età per la donazione delle cornee.

In quale momento si può comunicare l’intenzione di donare?
La decisione può essere condivisa sia in vita in qualsiasi momento sia dopo il decesso, attraverso colloquio con i familiari, oppure dichiarazioni di volontà alla donazione conservate privatamente.

A chi possono rivolgersi i familiari del donatore, considerando anche il momento difficile di partecipazione attiva?
I familiari vengono informati in merito alla possibilità della donazione dal personale sanitario che ha assistito il loro congiunto. Qualora il decesso avvenisse presso il domicilio ci si può rivolgere al proprio medico di famiglia.

La salma del donatore viene rispettata?
Certo, la ricomposizione estetica della salma è prevista dal medico che si occupa del prelievo delle cornee e deve essere sempre garantita.

Conoscerò a chi saranno donate le cornee del mio familiare?
Non è consentito alle Banche degli Occhi rivelare l’identità del ricevente. La Banca può solo informare se i tessuti oculari sono stati trapiantati o no, cosa che comunque non toglie valore al gesto della donazione.

Leggi anche

Cheratocono, occorre sensibilizzare sulla malattia

5 domande e risposte con la Dottoressa Rossella Colabelli Gisoldi (AO S. Giovanni Addolorata, Roma)

Sensibilizzare sul cheratocono, aumentando la consapevolezza su questa malattia, una patologia degenerativa della cornea che ne cambia la forma stessa, comportando gravi problemi di vista

Perchè tutti dovrebbero dire di sì alla donazione delle cornee per i trapianti

L’intervento del Vicepresidente della Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare, Prof. Severino Fruscella

La donazione consente a una persona di vedere e la vista è il più importante tra i 5 sensi

Banche degli occhi, in 30 anni è cambiato tutto (in meglio)

Intervista a Diego Ponzin, Direttore Medico Fondazione Banca degli Occhi Veneto e neo Presidente della Società Italiana Banche degli Occhi

Un cambiamento radicale negli ultimi 30 anni. È quello avvenuto con le Banche degli occhi, realtà molto importanti nel nostro Paese

Trapianto di cornea, l’innovazione passa per l’eye banking

Rinnovati i vertici SIBO: Diego Ponzin nuovo presidente della Società Italiana Banche degli Occhi

Il lavoro della banca degli occhi si è completamente rinnovato: l’operatore di eye banking è in prima linea nella rivoluzione delle tecniche del trapianto di cornea

Trapianto di cornea, da una soluzione unica a una selettiva e ‘personalizzata’

Intervista al Prof. Massimo Busin (Università di Ferrara)

Negli ultimi 20 anni si sono sviluppate tecniche di cheratoplastica selettiva, per cui della cornea si sostituisce solo la parte malata

Cornea, trapiantando solo la parte malata meno rigetti e complicanze

I trapianti lamellari rappresentano la principale innovazione

Le Banche degli Occhi: donare per ricevere

Intervista doppia alla Dott.ssa Paola Bonci (Banca degli Occhi Emilia Romagna) ed alla Dott.ssa Rossella Colabelli Gisoldi (Banca degli Occhi Lazio)

Le Banche degli Occhi nascono con la finalità di raccogliere, processare, conservare e distribuire i tessuti oculari a scopo di trapianto

La pandemia ha messo a dura prova il sistema delle Banche degli occhi

La Dott.ssa Paola Bonci, responsabile Banca delle Cornee dell’Emilia Romagna: “Serve campagna di sensibilizzazione sulle donazioni”

Dal pre Covid al post Covid il calo delle donazioni è stato quantificato nel 30%

Chirurgia della Cornea e superficie oculare: i maggiori esperti in confronto a Verona

La parola al Prof. Giorgo Marchini, con le anticipazioni sul XXVI Congresso Nazionale della Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare (17 – 19 Febbraio)

Il Prof. Giorgio Marchini illustra le novità e i temi di questa edizione

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo