La degenerazione maculare è legata ad alcune malattie cardiache - EyesON
MALATTIE DELLA RETINA

La degenerazione maculare è legata ad alcune malattie cardiache

Lo rileva uno studio del Mount Sinai Hospital

Dall’insufficienza cardiaca all’infarto, fino alle valvulopatie (malattie delle valvole cardiache) e ad alcune forme di ictus, le persone con una particolare forma di degenerazione maculare legata all’età (quella con depositi di drusenoidi sottoretinici) hanno anche una maggiore probabilità di andare incontro a problemi cardiaci.

A rilevarlo è un recente studio del Mount Sinai Hospital di New York, pubblicato su Bmj Open Ophthalmology.

I risultati potrebbero contribuire a migliorare lo screening per salvare la vista, fortemente compromessa dalla degenerazione maculare, diagnosticare malattie cardiache non rilevate e prevenire eventi cardiovascolari avversi.

Lo studio

Questo studio – spiega l’autore principale R. Theodore Smith – è il primo forte legame tra la principale causa di cecità, la degenerazione maculare, e le malattie cardiache, la principale causa di morte in tutto il mondo. Inoltre, abbiamo anche una forte evidenza di ciò che realmente accade: l’afflusso di sangue all’occhio è direttamente diminuito da queste malattie e comporta danni alla retina, che, come risultato, possono portare perdita della vista e cecità”.

Analizzando 200 pazienti con degenerazione maculare che si erano sottoposti a imaging della retina e che hanno risposto a un questionario sulla storia di eventuali malattie cardiovascolari, il team ha individuato che 97 presentavano una forma legata a depositi drusenoidi subretinali. Inoltre, 47 su 200 avevano una malattia cardiaca grave, e fra questi 19 avevano un danno cardiaco dovuto a insufficienza cardiaca o infarto, 17 una malattia valvolare e 11 ictus. Per contro, dei 153 pazienti con degenerazione maculare che non avevano queste malattie gravi, 57 presentavano depositi drusenoidi subretinali, pari al 43%.

Retina danneggiata di un paziente, partecipante allo studio, con un precedente infarto
[Fonte: mountsinai.org]

Leggi anche

Glaucoma, prima dell’intervento la superficie oculare si protegge e idrata anche con i sostituti lacrimali

Lo spiega il Dottor Matteo Sacchi, del Comitato Scientifico di SIGLA, Società Italiana Glaucoma

Cura e passione per MIDO 2023, un evento che mette gli ottici al centro

Intervista a Giovanni Vitaloni, Presidente del più grande evento internazionale dedicato all’eyewear

La cinquantunesima edizione di MIDO Eyewear Show aprirà le sue porte sabato 4 febbraio a Fieramilano Rho

Fervono i preparativi per MIDO 2023

Più di mille espositori da ogni parte del mondo oltre a convegni, incontri ed eventi dal 4 al 6 febbraio

Anche EyesON presente presso l’Otticlub

L’obesità è legata a un maggior rischio di degenerazione maculare

Lo rivela una ricerca pubblicata su Science

L'obesità ha effetti sulle cellule immunitarie, rendendole più suscettibili alla produzione di molecole infiammatorie

I trend e le novità dell’eyewear in anteprima al MIDO

Dal 4 al 6 Febbraio in programma a Fieramilano la più grande manifestazione del settore

Il luogo ideale dove approfondire le novità e le tendenze nel settore eyewear

Le risoluzioni per il Nuovo Anno, in cima la cura degli occhi

Ecco dei consigli utili che arrivano da ACE High-Quality Eye Care, organizzazione no-profit del Regno Unito

Troppo alcol e cibo durante le Feste, gli occhi sono da proteggere

Lo spiega il professor Gianluca Scuderi, Ordinario di Oftalmologia e Membro della Società Italiana di Nutraceutica

A stare più attenti devono essere coloro che hanno il diabete o altre patologie sistemiche

Daltonismo, lenti speciali per tornare a vedere bene il rosso e il verde, colori del Natale

Una azienda californiana ha sviluppato una tecnologia per lenti oftalmiche in grado di correggere la visione dei colori

Bimbi e ragazzi: la vera ‘trappola’ delle vacanze di Natale sono i dispositivi elettronici

Le raccomandazioni del Professor Paolo Nucci (Università Statale di Milano)

Stare molte ore davanti a uno schermo influisce negativamente sul nostro sistema visivo

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo