Con il rientro a scuola tanto tempo al pc, mai troppo vicini e serve la giusta luce - EyesON
DIFETTI VISIVI

Rientro a scuola: come proteggere gli occhi davanti al pc

Con la ripresa della scuola o dell’università, molti studenti trascorreranno necessariamente lunghi periodi di tempo davanti ai computer. Il modo in cui si siedono, la distanza e la posizione del computer sono molto importanti.
Lo sottolineano in un articolo gli esperti della Kaiser Permanente, il volto buono della sanità americana, un’organizzazione sanitaria con sede in Sud California, nota per la capacità di erogare servizi sanitari ad elevata qualità, per l’indiscussa priorità assegnata alle cure primarie, per la capacità di innovazione.

Le posizioni giuste per stare al pc e proteggere gli occhi

Il gruppo di ricerca suggerisce che lo schermo del computer sia posizionato in modo che la parte superiore del monitor si trovi all’altezza, o appena al di sotto, degli occhi, ad una distanza da chi lo utilizza idealmente di un braccio, vale a dire circa 60 centimetri. Inoltre, il monitor non deve essere posizionato ad angolo, in modo da non dover inclinare o girare la testa per visualizzare lo schermo.

Anche una corretta illuminazione è fondamentale. La dottoressa Diana Shiba, oculista della Kaiser Permanente, spiega che la luce fioca rende difficile la messa a fuoco e può causare affaticamento degli occhi, specie se l’impegno applicativo è prolungato. D’altro canto, troppa luce può causare affaticamento degli occhi.

L’importanza delle visite oculistiche

Un ulteriore suggerimento che si ricava dalle attività di ricerca degli esperti della Kaiser Permanente è di sottoporsi a controlli oculistici regolari, sia che non si utilizzino occhiali correttivi, sia ed a maggior ragione quando la persona necessiti di occhiali o lenti a contatto. È importante quindi, all’inizio dell’anno scolastico ad esempio, far controllare gli occhi dei propri figli per i suggerimenti terapeutici del caso.

Molto spesso in questa occasione i genitori domandano se può aver senso adoperare occhiali con filtro per la luce blu. L’esperta specifica che l’American Academy of Ophthalmology non li raccomanda espressamente, a causa della mancanza di prove scientifiche evidenti che la luce blu danneggi gli occhi.
Tuttavia, in generale non è dannoso fornirsi di questo filtro e, pertanto, non è controindicato proseguire l’uso di tali lenti per coloro che dovessero già farne uso. È anzi opportuno ricordare che la luce blu potrebbe avere un effetto dannoso su un’altra area vitale della salute: il sonno.

Leggi anche

Al via MIDO 2023, tutte le tendenze dell’eyewear

Funzionali, dall’estetica elaborata e con dettagli unici: gli occhiali che indosseremo nel 2024

MIDO inaugura il 4 febbraio a Fiera Milano Rho la 51esima edizione

Cura e passione per MIDO 2023, un evento che mette gli ottici al centro

Intervista a Giovanni Vitaloni, Presidente del più grande evento internazionale dedicato all’eyewear

La cinquantunesima edizione di MIDO Eyewear Show aprirà le sue porte sabato 4 febbraio a Fieramilano Rho

Fervono i preparativi per MIDO 2023

Più di mille espositori da ogni parte del mondo oltre a convegni, incontri ed eventi dal 4 al 6 febbraio

Anche EyesON presente presso l’Otticlub

I trend e le novità dell’eyewear in anteprima al MIDO

Dal 4 al 6 Febbraio in programma a Fieramilano la più grande manifestazione del settore

Il luogo ideale dove approfondire le novità e le tendenze nel settore eyewear

Le risoluzioni per il Nuovo Anno, in cima la cura degli occhi

Ecco dei consigli utili che arrivano da ACE High-Quality Eye Care, organizzazione no-profit del Regno Unito

Bimbi e ragazzi: la vera ‘trappola’ delle vacanze di Natale sono i dispositivi elettronici

Le raccomandazioni del Professor Paolo Nucci (Università Statale di Milano)

Stare molte ore davanti a uno schermo influisce negativamente sul nostro sistema visivo

Anche Babbo Natale controlla gli occhi prima di partire per il suo lungo viaggio

Intervista semiseria con l’oculista Vittorio Picardo, Babbo Natale per un giorno

Con questo articolo inauguriamo il nostro speciale sul Natale, tutto da leggere!

Cinque tappe con oltre 1000 screening, con Vistatour la prevenzione arriva nelle scuole

La campagna di informazione “Occhio a Pinocchio”, partita ad ottobre in occasione della Giornata Mondiale della vista, proseguirà sino a Febbraio 2023

Giornata mondiale della Prematurità: la ROP (retinopatia del prematuro), dalla diagnosi alle armi per trattarla

Intervista al Prof. Domenico Lepore (Policlinico Gemelli di Roma, Presidente del Gruppo ROP)

La ROP, retinopatia del prematuro, è la causa di cecità più frequente in età infantile

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo