Per il trapianto di cornea una rivoluzione negli ultimi 20 anni, meno invasivo e meno difficile per il paziente

 

Si riesce a sostituire solo le parti malate e non più l’intera cornea, come in passato, con vantaggi per il recupero dopo l’operazione.
L’intervento viene svolto con una sola notte di ricovero o in day hospital.

Parla Luigi Fontana, Segretario S.I.TRA.C. (Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare)

 

Spread the love

dovresti vedere

Digiuno intermittente: l’opinione dello specialista

Le diete con digiuno intermittente possono avere effetti sulla perdita di peso e prevenire il rischio di malattie cardiocircolatorie