I nutraceutici, sempre più centrali nel mantenimento della salute anche in campo oculistico - EyesON
MALATTIE DELLA RETINA

I nutraceutici, sempre più centrali nel mantenimento della salute anche in campo oculistico

No al fai-da-te, occorre seguire sempre il parere di uno specialista

Lo spiega, in occasione del nono Congresso Nutraceutica e Occhio, in programma a Roma il 21 Ottobre, l’organizzatore dell’evento, il Professor Gianluca Scuderi, direttore Uod Oftalmologia, Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma.

“Iniziando la serie di incontri dedicati ad occhio e nutraceutica ormai dieci anni fa – rileva Scuderi – vi era un po’ di titubanza. Ora invece c’è una sempre maggiore convinzione di andare nella direzione giusta, e gli oculisti sono favorevoli all’utilizzo dei nutraceutici con un approccio di evidence-based medicine, ossia una medicina basata sulle evidenze, che chiarisca come, quando e quali integratori (così spesso vengono definiti i nutraceutici) vanno utilizzati nelle patologie oculari”.

Nutraceutica e prevenzione

Quello della nutraceutica è un concetto non nuovissimo: risale infatti agli anni Sessanta, ed è un termine che racchiude in sé i due concetti di nutrizione e farmaceutica, ossia il tema del mantenimento della salute, anche attraverso l’utilizzo del cibo e degli integratori con finalità protettive ed eventualmente anche terapeutiche.

Ma se il significato non è nuovo, nel futuro c’è sicuramente da tenere presente che i nutraceutici, specie in aggiunta a una terapia farmacologica base, acquisiranno un ruolo sempre più importante nella prevenzione e il mantenimento della salute, specie per quanto concerne la gestione delle malattie croniche, come strategia a 360 gradi che preveda il farmaco, ma implichi anche una corretta alimentazione e un’adeguata attività fisica.

L’utilizzo della nutraceutica in oculistica

In oculistica, dove l’utilizzo dei nutraceutici sta aumentando, tra i più utilizzati vi sono la luteina e la zeaxantina, presenti nelle verdure a foglia verde come spinaci, prezzemolo, rucola, piselli, e negli alimenti di colore arancione e giallo. Questi due carotenoidi sono importanti per la salute dell’occhio, e, specie in un cocktail che comprende anche vitamina C, vitamina E e zinco, sono ormai considerati, basandosi su prove che derivano da due importanti studi scientifici, un ‘gold standard’ della terapia preventiva in corso o agli inizi della degenerazione maculare senile.

Sì ai nutraceutici, no al fai-da-te. Occorre seguire sempre il parere di uno specialista

“In questi incontri – osserva il Prof. Scuderi – si affrontano innanzitutto le tematiche di base, ad esempio come va modulato un nutraceutico e le varie modalità di assimilazione. Può esservi infatti un problema legato a quest’ultima questione: un esempio per tutti è la curcumina, che presenta varie problematiche per essere bioassimilata”.

Dal Professor Scuderi arriva poi un avvertimento a non ricorrere al fai-da-te per i nutraceutici, anche per i rischi derivanti dalla possibile interazione con i farmaci. “La convinzione generalizzata è che una sostanza naturale non può far male, ma anzi al contrario non può che far bene alla salute. Non è così, perché determinate sostanze (nutraceutici) possono avere interazione con i farmaci. L’uso di un nutraceutico dovrebbe essere condiviso con il medico, specialista o di medicina generale, o con un nutrizionista, che ne dia il giusto quantitativo, valutando anche le eventuali terapie sistemiche”.

Leggi il programma dell’evento.

Leggi anche

Glaucoma, prima dell’intervento la superficie oculare si protegge e idrata anche con i sostituti lacrimali

Lo spiega il Dottor Matteo Sacchi, del Comitato Scientifico di SIGLA, Società Italiana Glaucoma

Cura e passione per MIDO 2023, un evento che mette gli ottici al centro

Intervista a Giovanni Vitaloni, Presidente del più grande evento internazionale dedicato all’eyewear

La cinquantunesima edizione di MIDO Eyewear Show aprirà le sue porte sabato 4 febbraio a Fieramilano Rho

Fervono i preparativi per MIDO 2023

Più di mille espositori da ogni parte del mondo oltre a convegni, incontri ed eventi dal 4 al 6 febbraio

Anche EyesON presente presso l’Otticlub

L’obesità è legata a un maggior rischio di degenerazione maculare

Lo rivela una ricerca pubblicata su Science

L'obesità ha effetti sulle cellule immunitarie, rendendole più suscettibili alla produzione di molecole infiammatorie

I trend e le novità dell’eyewear in anteprima al MIDO

Dal 4 al 6 Febbraio in programma a Fieramilano la più grande manifestazione del settore

Il luogo ideale dove approfondire le novità e le tendenze nel settore eyewear

Le risoluzioni per il Nuovo Anno, in cima la cura degli occhi

Ecco dei consigli utili che arrivano da ACE High-Quality Eye Care, organizzazione no-profit del Regno Unito

Troppo alcol e cibo durante le Feste, gli occhi sono da proteggere

Lo spiega il professor Gianluca Scuderi, Ordinario di Oftalmologia e Membro della Società Italiana di Nutraceutica

A stare più attenti devono essere coloro che hanno il diabete o altre patologie sistemiche

Bimbi e ragazzi: la vera ‘trappola’ delle vacanze di Natale sono i dispositivi elettronici

Le raccomandazioni del Professor Paolo Nucci (Università Statale di Milano)

Stare molte ore davanti a uno schermo influisce negativamente sul nostro sistema visivo

Ciglia finte, dietro lo sguardo magnetico che offrono si possono celare problemi per gli occhi

Lo spiega, in vista delle festività natalizie e di fine anno, la chirurga oculista cosmetica Elizabeth Hawkes, che opera nel Regno Unito

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo