Glaucoma, il rischio aumenta se si sviluppano presto diabete o pressione alta - EyesON
GLAUCOMA

Glaucoma, il rischio aumenta se si sviluppano presto diabete o pressione alta

Diabete e pressione alta, specie se si manifestano in giovane età, possono essere campanelli d’allarme da non trascurare anche per la salute degli occhi.

Prima si sviluppano il diabete di tipo 2 o l’ipertensione nella vita, prima infatti è probabile che insorga anche il glaucoma primario ad angolo aperto, la principale causa di cecità irreversibile nel mondo.
Lo rileva una ricerca dell’UT Southwestern, pubblicata sulla rivista Clinical Ophthalmology.

I risultati potrebbero portare a migliori protocolli di screening per questa patologia oculare.

Decine di milioni di persone hanno il glaucoma nel mondo: poiché la malattia ha pochi sintomi nelle prime fasi, secondo i ricercatori i pazienti vengono spesso diagnosticati nelle fasi successive, quando la vista è già stata permanentemente danneggiata. Sebbene siano stati identificati diversi fattori di rischio per lo sviluppo di glaucoma primario ad angolo aperto (che rappresenta fino al 90% di tutti i casi di glaucoma) tra cui diabete di tipo 2, ipertensione, emicrania e apnea ostruttiva del sonno, non risultava chiaro come potessero influenzare l’insorgenza della patologia.

Per rispondere a questa domanda, sono stati raccolti i dati dalle cartelle cliniche di 389 pazienti con glaucoma primario ad angolo aperto, che si sono recati tra giugno 2019 e dicembre 2019 presso la clinica oculistica dell’Università americana.

Utilizzando modelli statistici, è stato possibile stabilire che l’età della diagnosi di diabete di tipo 2 o ipertensione era significativamente collegata all’insorgenza della malattia oculare: prima i pazienti presentavano una o entrambe queste condizioni, prima tendevano a svilupparla.

Il Dott. Karanjit Kooner, principale autore dello studio, osserva che sia il diabete di tipo 2 che l’ipertensione sono malattie che colpiscono i vasi sanguigni sia del nervo ottico che della retina, causando potenzialmente cambiamenti che predispongono i pazienti al glaucoma primario ad angolo aperto, un’altra condizione con un importante origine vascolare.
Se queste connessioni dovessero reggere nella ricerca futura, concludono i ricercatori, il diabete di tipo 2 e l’ipertensione potrebbero essere aggiunti all’elenco dei fattori che possono attivare lo screening per il glaucoma e portare a una diagnosi precoce, preservando la vista e la qualità della vita dei pazienti.

Leggi anche

Troppo alcol e cibo durante le Feste, gli occhi sono da proteggere

Lo spiega il professor Gianluca Scuderi, Ordinario di Oftalmologia e Membro della Società Italiana di Nutraceutica

A stare più attenti devono essere coloro che hanno il diabete o altre patologie sistemiche

Daltonismo, lenti speciali per tornare a vedere bene il rosso e il verde, colori del Natale

Una azienda californiana ha sviluppato una tecnologia per lenti oftalmiche in grado di correggere la visione dei colori

Campo visivo e immagini OCT: per una corretta valutazione delle progressioni del glaucoma

Fa il punto il Dottor Maurizio Taloni

Un ampio focus su indici funzionali, efficacia della terapia in uso, diagnosi precoce

Cinque tappe con oltre 1000 screening, con Vistatour la prevenzione arriva nelle scuole

La campagna di informazione “Occhio a Pinocchio”, partita ad ottobre in occasione della Giornata Mondiale della vista, proseguirà sino a Febbraio 2023

La degenerazione maculare è legata ad alcune malattie cardiache

Lo rileva uno studio del Mount Sinai Hospital

I risultati potrebbero contribuire a migliorare lo screening per salvare la vista e prevenire eventi cardiovascolari avversi

Giornata mondiale della Prematurità: la ROP (retinopatia del prematuro), dalla diagnosi alle armi per trattarla

Intervista al Prof. Domenico Lepore (Policlinico Gemelli di Roma, Presidente del Gruppo ROP)

La ROP, retinopatia del prematuro, è la causa di cecità più frequente in età infantile

Nel mondo 200 milioni di persone con degenerazione maculare, i nutraceutici utili specie nella forma ‘secca’

Ritardano l’insorgenza della maculopatia, ne rallentano la progressione e ne riducono gli effetti degenerativi di tipo funzionale

Fa il punto la Dottoressa Martina Maceroni, Fondazione Policlinico A. Gemelli di Roma

Danni alla retina evitabili controllando bene il diabete

Le indicazioni della Dr.ssa Monica Varano (Fondazione G.B. Bietti) in occasione della Giornata Mondiale del Diabete

Monitorare glicemia ed ipertensione contribuisce a rallentare l’insorgenza della retinopatia diabetica

Le cellule gangliari retiniche: note di istologia e valutazione tomografica

Le cellule gangliari retiniche costituiscono il punto di raccolta e passaggio del messaggio visivo

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo