FAQ – Strabismo

Sono stata operata di strabismo all’occhio sinistro e dopo 6 mesi è tornato storto, come mai? È opportuno ripetere l’intervento?

Nella chirurgia dello strabismo un ruolo importante giova la preparazione del paziente all’intervento.

L’intervento chirurgico tende a risolvere l’aspetto estetico di una situazione patologica che nasce dal fatto che i due occhi non vedono alla stessa maniera. Un occhio è quindi più forte, e l’altro è più debole e vede meno. Il cervello “mette da parte” l’occhio più debole, rendendolo storto.

Pertanto, un reintervento di strabismo ha senso solo se la preparazione funzionale alla chirurgia è stata effettuata correttamente e adeguatamente.

Lo strabismo estetico è sempre operabile?

Da un punto di vista chirurgico sì, ma certamente in un soggetto adulto con un occhio deviato, cioè strabico per una vista molto bassa, in un tempo di 1-2 anni, lo strabismo potrebbe ritornare.

Posso essere operato di strabismo, anche se soffro di diplopia?

La diplopia è un sintomo dello strabismo. Va quindi trattata e risolta la causa della diplopia prima di pensare ad una chirurgia correttiva.

È possibile che mia figlia di tre anni, mostri improvvisamente segni di strabismo all’occhio sinistro?

Sì. In questo caso si dice che lo strabismo si è slatentizzato, cioè è diventato apprezzabile e visibile dai genitori.

[a cura di: Dr. Vittorio Picardo – EyesON]

Spread the love

dovresti vedere

Un esame della vista per controllare anche il cuore

Retina possibile spia di problemi cardiovascolari

Occhio rosso, un sintomo per diverse cause

L’analisi di Massimo Accorinti, Centro Uveiti Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I di Roma