Cataratta, grazie alla diagnostica riabilitazione e niente occhiali - EyesON
CATARATTA

Cataratta, grazie alla diagnostica riabilitazione e niente occhiali

La cataratta è una patologia molto frequente. L’età media di intervento negli USA si attesta a 62 anni, un’età in cui ormai si viene considerati molto giovani. Lo evidenzia il Prof. Scipione Rossi, Direttore UOC Oftalmologia e Microbiologia Oculare, Ospedale San Carlo di Nancy di Roma, e membro del Consiglio Direttivo dell’AICCER, Associazione Italiana della Chirurgia della Cataratta e Refrattiva.

Tra i motivi principali per i quali ci si rivolge a un oculista vi è la diminuzione della visione o un cambiamento degli occhiali che normalmente correggevano il difetto di vista. Lo specialista si trova di fronte alla richiesta di migliorare la vista e se possibile condurre il paziente a togliere gli occhiali. Grazie alla diagnostica speciale oggi disponibile, si è capaci di progettare interventi in cui oltre ad avere un effetto riabilitativo si otterrà anche in alcuni casi un risultato refrattivo, rendendo possibile l’eliminazione di tutti i difetti di vista prima della cataratta e anche la presbiopia.

Leggi anche

Cheratocono, occorre sensibilizzare sulla malattia

5 domande e risposte con la Dottoressa Rossella Colabelli Gisoldi (AO S. Giovanni Addolorata, Roma)

Sensibilizzare sul cheratocono, aumentando la consapevolezza su questa malattia, una patologia degenerativa della cornea che ne cambia la forma stessa, comportando gravi problemi di vista

Il glaucoma e le analogie con l’Alzheimer, una spinta per lo studio di nuove terapie

Il Professor Maurizio Uva (Università di Catania) sottolinea l’importanza della diagnosi precoce

L’intervento di cataratta, mininvasivo e sicuro

La Dottoressa Maria Trinchi (Ospedale San Carlo, Roma): “La visione si riacquista in poco tempo”

Rientro a scuola: come proteggere gli occhi davanti al pc

La distanza e la posizione dello schermo sono importanti

La prevenzione non va in vacanza

La campagna di IAPB Italia onlus per proteggere gli occhi al mare e in montagna

Mare o montagna, proteggi i tuoi occhi e goditi i più bei panorami dell’estate

Chirurgia del glaucoma vs della cataratta

Il confronto tra gli esperti Carlo Cagini (Università di Perugia) e Vittorio Picardo (Coordinatore Scientifico di EyesON)

Non è una sfida tra le due in cui una esclude l’altra

Il glaucoma pseudo-esfoliativo e le sue particolarità

Topouzis (Presidente European Glaucoma Society): “È un tipo di glaucoma che richiede un intervento importante e tempestivo”, Gandolfi (Presidente Società Italiana Glaucoma): “Va trattato diversamente”

Il parere dei due esperti

Chirurgia refrattiva, lo scopo è raggiungere l’autonomia visiva

Intervista al Prof. Giovanni Alessio, Vice Presidente vicario dell’Associazione Italiana di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva (AICCER)

La chirurgia refrattiva ha come scopo quello di correggere i difetti di vista, qualcosa che è molto più complesso di ciò che si potrebbe aspettare

Proteggere gli occhi in vacanza

Le indicazioni del Prof. Vincenzo Orfeo (Associazione Italiana di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva – AICCER)

Come possiamo prenderci cura dei nostri occhi dall’acqua salata del mare o dall’esposizione prolungata al sole

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo