Bambini e occhi: quando effettuare la prima visita oculistica - EyesON
DIFETTI VISIVI

Bambini e occhi: quando effettuare la prima visita oculistica

Il Prof. Luca Buzzonetti (Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma): “La diagnosi precoce è importantissima, sia per correggere i difetti della vista che per la cura delle patologie congenite”

Qual è l’età giusta per la prima visita oculistica di un bambino? “La prima visita oculistica si esegue all’età di tre anni. Prima di questa età”, spiega il Prof. Luca Buzzonetti, Primario di Oculistica dell’Ospedale Pediatrico IRCCS “Bambino Gesù” di Roma, “nel corso dei bilanci di salute è compito del pediatra effettuare degli screening generali per individuare eventuali situazioni a rischio. Il timing di questi controlli è: alla nascita, entro il primo anno del bambino, e poi a tre anni. Dai tre anni, se non ci sono problematiche particolari, bisogna comunque effettuare un controllo da parte del pediatra ogni due anni”.

“Ci sono due categorie di patologie” prosegue Buzzonetti: “quelle cosiddette congenite, come la cataratta congenita, per cui la diagnosi precoce è fondamentale per poter intervenire nel più breve tempo possibile, ed aumentare al massimo le possibilità di recupero nel neonato.
Anche nella seconda categoria, quella dei difetti della vista, come l’ipermetropia, l’astigmatismo, la miopia, è importante la diagnosi precoce, perché ad esempio nel caso dell’ambliopia (occhio pigro), se riconosciuta prima degli 8 anni, si riesce ad intervenire con supporti ottici e far recuperare la capacità visiva”.

Leggi anche

Degenerazione maculare, l’età più a rischio è dopo i 70 anni

Maria Cristina Savastano (Policlinico Gemelli di Roma): “Servono controlli abituali per chi ha familiarità”

Il glaucoma e le analogie con l’Alzheimer, una spinta per lo studio di nuove terapie

Il Professor Maurizio Uva (Università di Catania) sottolinea l’importanza della diagnosi precoce

Il nervo ottico, una finestra sul cervello

A Roma il Congresso Neuro-Roma 2022

Dallo studio del nervo ottico alla diagnosi precoce di molte malattie neurologiche

Il sonno, un alleato importante contro l’occhio pigro

Uno studio italiano dimostra che il sonno contribuisce a potenziare l’attività plastica del cervello in risposta agli stimoli visivi

Rientro a scuola: come proteggere gli occhi davanti al pc

La distanza e la posizione dello schermo sono importanti

Glaucoma, il rischio aumenta se si sviluppano presto diabete o pressione alta

Diabete e pressione alta, specie se si manifestano in giovane età, possono essere campanelli d’allarme da non trascurare anche per la salute degli occhi

La prevenzione non va in vacanza

La campagna di IAPB Italia onlus per proteggere gli occhi al mare e in montagna

Mare o montagna, proteggi i tuoi occhi e goditi i più bei panorami dell’estate

Chirurgia refrattiva, lo scopo è raggiungere l’autonomia visiva

Intervista al Prof. Giovanni Alessio, Vice Presidente vicario dell’Associazione Italiana di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva (AICCER)

La chirurgia refrattiva ha come scopo quello di correggere i difetti di vista, qualcosa che è molto più complesso di ciò che si potrebbe aspettare

Malattie degli occhi nei neonati e bimbi piccoli, il percorso a tappe della prevenzione

Il Prof. Giorgio Marchini (Università di Verona): “Servono centri dedicati e controlli oltre che alla nascita a 2-3 anni”

Il mio bambino sarà in salute? È questa la domanda che ogni futuro genitore si pone al momento dell’approssimarsi della nascita del figlio

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo