Concentrare i pasti della giornata, una strategia che fa bene alla salute - EyesON
Uncategorized

Concentrare i pasti della giornata, una strategia che fa bene alla salute

Le diete con digiuno intermittente possono avere effetti sulla perdita di peso e prevenire il rischio di malattie cardiocircolatorie

Mangio meno, così dimagrisco. Un mantra per molte persone, su cui gli esperti avvertono: a patto che ci si riesca, la perdita di peso è bene indirizzarla dove serve. Secondo il Professor Giovanni Spera, Professore di Medicina Interna ed Endocrinologia alla Sapienza Università di Roma e Presidente della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del comportamento Alimentare & Obesità (SISDCA), che EyesON ha intervistato in occasione del Congresso ‘Nutraceutica e occhio’ a Roma, “Una perdita di peso è preferibile avvenga a carico del tessuto adiposo, grasso viscerale, e poco o niente a carico delle strutture muscolari”.

Certe strategie possono favorire tale obiettivo: ad esempio il digiuno alternato con periodi di alimentazione. Studi scientifici hanno stabilito le finestre entro le quali digiunare, o più correttamente ridurre l’apporto calorico. Si è stabilito ad esempio che le diete con digiuno intermittente possono avere effetti sulla perdita di peso e prevenire il rischio di malattie cardiocircolatorie: questo avviene concentrando in otto ore l’alimentazione della giornata, e facendo seguire 16 ore di digiuno, comprensive del sonno notturno. Digiunare o ridurre l’apporto di cibo una volta a settimana o poco più, una volta ogni tanto, sotto forma di digiuno controllato con apporto almeno di liquidi ed elettroliti e una piccola dose di alimenti, non può far male, a patto che questo non venga utilizzato come alibi per mangiare in eccesso successivamente. Tutti i giorni, poi, bisognerebbe svolgere attività fisica di tipo aerobico.

Leggi anche

I trend e le novità dell’eyewear in anteprima al MIDO

Dal 4 al 6 Febbraio in programma a Fieramilano la più grande manifestazione del settore

Il luogo ideale dove approfondire le novità e le tendenze nel settore eyewear

Le risoluzioni per il Nuovo Anno, in cima la cura degli occhi

Ecco dei consigli utili che arrivano da ACE High-Quality Eye Care, organizzazione no-profit del Regno Unito

Troppo alcol e cibo durante le Feste, gli occhi sono da proteggere

Lo spiega il professor Gianluca Scuderi, Ordinario di Oftalmologia e Membro della Società Italiana di Nutraceutica

A stare più attenti devono essere coloro che hanno il diabete o altre patologie sistemiche

Nel mondo 200 milioni di persone con degenerazione maculare, i nutraceutici utili specie nella forma ‘secca’

Ritardano l’insorgenza della maculopatia, ne rallentano la progressione e ne riducono gli effetti degenerativi di tipo funzionale

Fa il punto la Dottoressa Martina Maceroni, Fondazione Policlinico A. Gemelli di Roma

I nutraceutici, sempre più centrali nel mantenimento della salute anche in campo oculistico

No al fai-da-te, occorre seguire sempre il parere di uno specialista

Il punto con il Professor Gianluca Scuderi (Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, Roma), organizzatore del Congresso "Nutraceutica e Occhio"

Degenerazione maculare, l’età più a rischio è dopo i 70 anni

Maria Cristina Savastano (Policlinico Gemelli di Roma): “Servono controlli abituali per chi ha familiarità”

Viaggio nelle maculopatie, dall’evoluzione ai farmaci innovativi

Intervista alla Prof.ssa Rosalia Giustolisi, Responsabile dell’Unità Operativa Centro Diagnosi e Cura delle Maculopatie del Policlinico Umberto I (Università La Sapienza Roma)

L’eliminazione di alcuni fattori di rischio modificabili possono evitare l’insorgenza di una maculopatia anche in soggetti predisposti geneticamente

Degenerazione maculare legata all’età, un aiuto anche dalle bacche di Goji

Una forma di aiuto per prevenire o ritardare l’insorgenza di questo disturbo

Un buon proposito per il nuovo anno? Una visita dall’oculista, così si previene il glaucoma

La diagnosi ed il trattamento precoce possono spesso frenare il danno e proteggere la vista

Previous ArticleNext Article

Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy


Si, voglio ricevere EyesLetter

 

 

Ho preso visione e accetto la Privacy Policy

Condividi via mail questo articolo